di Francesco Gherardi  pubblicato sui quaderni Formiginesi (Zanni) :
La Confraternita del Santissimo Sacramento di Formigine, processioni e solennità liturgiche.

La Confraternita del Santissimo Sacramento di Formigine, processioni e solennità liturgiche 2^ parte

di Francesco Gherardi :
Confraternita del Santissimo Sacramento, e la chiesa della Santissima Annunziata a Formigine.
La Confraternita del Santissimo Sacramento

Forse non tutti sanno che a Formigine esistono ancora tre confraternite plurisecolari. Non è nemmeno detto che tutti sappiano cos’è una confraternita: una confraternita è un’aggregazione laicale con finalità di culto, di custodia degli edifici sacri, di divulgazione della dottrina cattolica. Una di queste tre confraternite “superstiti” ( la parrocchia di Formigine ne contava anticamente ben cinque), è quella del Santissimo Sacramento, sorta nel 1573 e stabilita presso la chiesa della B.V. Annunciata agli albori del XVII secolo. Essa è tuttora impegnata, oltre che ad animare le processioni del Venerdì Santo e del Corpus Domini, a custodire questo oratorio seicentesco che le successive demolizioni, operate per rettificare il tracciato della via Giardini, hanno più volte minacciato di distruzione, rimpicciolendolo e trasformandolo in quella che i formiginesi definiscono famigliarmente la “Chiesa Rigata”.
La Confraternita del Santissimo Sacramento si sta riorganizzando per garantire la continuità di un impegno che dura da più di quattro secoli a servizio della comunità cristiana di Formigine e per operare un rinnovamento quanto mai necessario in un epoca nella quale la sopravvivenza di questi sodalizi laicali non può più, a differenza del passato, essere data per scontata.
Da un anno a questa parte è stata istituita, specie nei periodi “forti” dell’anno liturgico, l’ora di adorazione eucaristica, sostituita, in Quaresima, dalla Via Crucis. E’ stato possibile, grazie alla disponibilità dei confratelli e delle consorelle, confermare la viva partecipazione della nostra Confraternita alle processioni del Venerdì Santo, e, soprattutto, del Corpus Domini. In occasione di questa ricorrenza, festa principale di tutte le confraternite del Santissimo Sacramento che a migliaia sorsero in Europa dopo il Concilio di Trento per difendere l’Eucarestia dalle eresie protestanti, ci compete il dovere e il privilegio di assicurare un accompagnamento solenne al Santissimo, sottolineato dalla presenza di elementi che simboleggiano il reale passaggio per le nostre strade di Cristo quali il baldacchino, il crocifisso, lo stendardo del Corpus Domini e la luce dei lampioni processionali.
E’ stato inoltre possibile, grazie alla generosità e all’impegno di membri e di amici della Confraternita del Santissimo Sacramento, riordinare la sagrestia, il locale che si trova al piano superiore e l’archivio e garantire la regolare pulizia e manutenzione della Chiesa dell’Annunciata, nonché l’apertura regolare di quest’ultima nelle mattine di giovedì, sabato e domenica.
Per terminare, nel marzo scorso, durante una regolare assemblea, sono stati eletti un Priore ed un Consiglio di nove membri, incaricati con un mandato annuale di operare tutto il possibile per ristabilire una ordinata e continuata attività della Confraternita del Santissimo Sacramento in un ottica di proficua collaborazione con le altre confraternite, la Parrocchia di Formigine e le realtà associative della nostra comunità cristiana.
Un ringraziamento va a coloro che hanno reso possibile tutto ciò, al Parroco, ai membri della Confraternita, ai sostenitori ed agli amici; un’esortazione è rivolta a coloro che hanno a cuore la Chiesa dell’Annunciata e la Confraternita del Santissimo Sacramento: un esortazione a rendersi disponibili nei limiti delle proprie possibilità e capacità perché non vengano a mancare coloro che rendono possibile la sopravvivenza di alcune fra le tradizioni più antiche di Formigine.


Francesco Gherardi

Sabato
18 Novembre 2017 ________________